Un pranzo pasquale pieno di salute

Per molti Pasqua rappresenta un altro momento per mangiare cibo buono e abbondante, come è lo stato Natale. Prelibatezze culinarie che fanno benissimo al palato, ma male alla salute.

Si può mangiare bene, si può cucinare del cibo delizioso anche mantenendosi in piena salute. Oggi, quindi, voglio darvi qualche suggerimento per un menu pasquale sano e nutriente.

Primo piatto per il pranzo di Pasqua: linguine di asparagi e granchi

Ingredienti

  • 500 g di linguine
  • 1 peperoncino rosso fresco
  • 1 noce di burro
  • olio extravergine d’oliva
  • ½ cucchiaino di semi di finocchio
  • 300 g di polpa di granchio
  • 2 mazzi di asparagi
  • 1 limone

Preparazione

Mentre cuoci la pasta, trita finemente il peperoncino, sciogli il burro in poco olio in una padella e schiaccia con un pestello i semi di finocchio. Aggiungi il pestato alla padella e friggi per un minuto, poi aggiungi il granchio per scaldarlo. Sminuzza gli asparagi in strisce sottili.

Quando la pasta è pronta, scolala e versala nella padella per saltarla a fuoco medio con il condimento, quindi aggiungi gli asparagi, la scorza e il succo di limone. Infine condisci col il pestato e olio a piacere.

Secondo piatto pasquale: pollo al latte

Ingredienti

  • 1,5 kg di pollo intero
  • 100 g di burro non salato
  • olio d’oliva
  • ½ bastoncino di cannella
  • 1 mazzetto di salvia fresca
  • scorza di 2 limoni
  • 10 spicchi d’aglio
  • 550 ml di latte

Preparazione

Preriscalda il forno a 190°. Condisci il pollo con sale e pepe nero e soffriggilo nel burro con poco olio, per rosolarlo uniformemente. Toglilo dal fuoco, mettilo su un piatto e svuota la padella, così che resti soltanto il fondo dell’olio col burro sciolto.

Adesso rimetti in padella il pollo col resto degli ingredienti e cuoci in forno per un’ora e mezzo. Grazie al latte e alla scorza di limone si formerà una salsa appetitosa. Puoi servirlo con spinaci o purè di patate.

E il dolce?

Non devo dirtelo io: a Pasqua ci sono tanti dolci gustosi, come la pastiera e ovviamente l’uovo di cioccolata. Anche il palato vuole la sua parte. Ma mi raccomando: anche per i dolci usa o compra sempre prodotti biologici e sani.

Buon appetito e buona Pasqua!

Tagliatelle agli spinaci con crema di burrata e pancetta

A marzo, sulla mia pagina Facebook, ho pubblicato una bella – e invitante! – foto di un gustoso piatto di tagliatelle agli spinaci, condite con una crema di burrata e della croccante pancetta.

Sapevo di aver stuzzicato la vostra fame e soprattutto la vostra golosità. Mi hanno infatti chiesto subito la ricetta e io ho promesso che al più presto l’avrei pubblicata qui nel mio blog. Uno chef deve sempre accontentare i propri fan.

Parliamo di tagliatelle agli spinaci

Nel post su Facebook ho accennato alla pasta di Aldo, rinomata qui nella zona dell’entroterra marchigiano. Per chi non lo sapesse, Aldo non è un mio amico: l’azienda ha preso questo nome dalle iniziali dei cognomi dei suoi fondatori: Maria Alzapiedi e Luigi Donnari.

Le tagliatelle della mia ricetta sono verdi, come vedete dalla foto: nell’impasto sono stati usati gli spinaci. E adesso passiamo alla ricetta.

La ricetta delle tagliatelle agli spinaci con crema di burrata e pancetta

Segui le mie indicazioni e potrai gustare un piatto veramente appetitoso, allo stesso tempo delicato, grazie alla burrata, e dal sapore deciso, grazie alla pancetta croccante.

Prima di tutto procurati questi ingredienti:

  • una confezione di tagliatelle agli spinaci di Aldo
  • burro
  • olio extravergine d’oliva
  • pancetta
  • burrata
  • panna
  • parmigiano

Preparazione delle tagliatelle agli spinaci con crema di burrata e pancetta

In una padella fai rosolare la pancetta tagliata a listarelle o dadini, come preferisci. Appena diventa croccante, toglila dalla padella. Nel frattempo prepara la crema di burrata, frullando il cuore della burrata e allungando il frullato con un po’ di panna.

Sull’olio rimasto in padella aggiungi un nocciolo di burro.

Quando la pasta ha raggiunto il suo punto di cottura, scolala, quindi saltala in padella e infine manteca tutto con il parmigiano. Adesso impiatta e aggiungi la crema di burrata e la pancetta croccante.

E buon appetito!

Colazioni per migliorare la salute del tuo intestino

Ti ricordi i miei consigli per una colazione sana? Iniziare la giornata con un buon pasto è importante per avere la giusta dose di energia per partire, ma lo è ancor più se la nostra è una colazione benefica per il nostro intestino.

Oggi ti do qualche suggerimento su alcuni cibi che miglioreranno l’apparato digerente e allo stesso tempo ti permetteranno di avere una colazione nutriente.

Colazione a base di cereali e semi

  • Avena, ricca di fibre solubili e insolubili, migliora la regolarità intestinale. Puoi mescolare i ficchi d’avena con latte di cocco e yogurt.
  • Semi di chia: li conosci? Anche questi contribuiscono alla regolarità dell’intestino, perché contengono magnesio che aiuta le contrazioni muscolari. Sono un’ottima fibra solubile, inoltre, e stanno diventando uno dei migliori alimenti per la prima colazione. Puoi mangiarli preparando una crema alla frutta o in un porridge con frutti di bosco.

Colazione a base di frutta e verdura!

Frutta e verdura a colazione? Non è certo una novità.

  • Verdure a foglia: una grande fonte di fibre insolubili, che aggiungono massa e facilitano il viaggio del cibo attraverso il tratto digerente. Che ne dici di un bel frullato verde? È una bevanda sana e anche gustosa. Hai varie verdure da scegliere: sedano, dente di leone, coriandolo, spinaci freschi, broccoli, rucola, menta, lattuga.
  • Mele: ricche di pectina, fibra insolubile, alleviano la stitichezza. Come mangiarle? Anche in frullato o preparando una buona torta di mele salutare.

Probiotici a colazione

Abbiamo già parlato dei probiotici nel blog, in occasione dei cibi che favoriscono la digestione. Sono batteri sani presenti nel tratto digestivo, che migliorano l’assorbimento dei nutrienti e sono utili all’equilibrio della flora intestinale.

Ora ti stai chiedendo, in parole povere, come assumere probiotici a colazione. Ci sono yogurt probiotici, per esempio. Oppure il kefir, un altro prodotto lattiero, ma meno consistente dello yogurt. Lo puoi aggiungere ai cereali o in un frullato.

Cereali, frutta e verdura o probiotici? Quale di questi ingredienti ti gusta di più per la tua colazione?

Come preparare il soufflé di zucca gialla

Hai mai preparato un soufflé di zucca? Siamo nel mese in cui si festeggia Halloween, la nostra festa di Ognissanti. Ottobre è forse il mese autunnale per eccellenza e è anche il mese delle zucche. E allora perché non preparare una ricetta a base di zucca, per restare in tema con la serata che magari festeggerete il prossimo 31 ottobre?

Ingredienti per il soufflé di zucca gialla

Questa ricetta è per la preparazione di 10 soufflé di zucca. Ecco gli ingredienti che devi procurarti:

  • 250 g di crema di zucca gialla
  • 250 g di panna
  • 165 g di latte
  • 35 g di farina
  • 8 g di sale
  • 210 g di uova (sono più o meno 4 uova)
  • 85 g di parmigiano

Procurati anche 10 stampini rotondi di alluminio e del burro.

Preparazione del soufflé di zucca gialla

Per prima cosa pulisci la zucca, poi tagliala a tocchi, condiscila e mettila a cuocere al forno ventilato a 180° per 20 minuti. Appena è cotta, frullala fino a farla diventare una crema.

A questo punto aggiungi, continuando sempre a frullare, uno per volta tutti gli altri ingredienti della ricetta: la panna, il latte, la farina, il sale, le uova e il parmigiano.

Adesso prendi gli stampini e imburrali, quindi riempili di crema fino a ¾. In una ciotola a parte versa un dito d’acqua e infornala assieme agli stampini (deve formarsi del vapore in cottura).

Inforna gli stampini a 95° per 45 minuti. Infine togli i soufflé dagli stampini e infornali di nuovo su una teglia a 180° per altri 5 minuti.

Buon appetito, e fammi sapere come t’è venuto questo soufflé.

Impiattamento del soufflé di zucca gialla per la notte di Halloween

Biscotti… di polenta!

Li conosci? La polenta senz’altro, è un piatto consumato in tutta Italia, anche se ogni regione segue sue ricette e usa vari tipi di farina, come la polenta taragna valtellinese, per esempio, che è preparata con farina di grano saraceno.

Ma i biscotti di polenta credo siano poco conosciuti. E adesso te ne parlo.

Gli ingredienti per i biscotti di polenta (per circa 30 biscotti)

Ecco che cosa ti devi procurare per questa ricetta:

  • 250 g di farina
  • 160 g di polenta fine (o istantanea)
  • ½ cucchiaino di sale
  • 200 g di burro non salato, ammorbidito
  • 150 g di zucchero
  • scorza grattugiata di un limone
  • 1 uovo grande
  • 1 tuorlo d’uovo grande
  • 1 cucchiaino di estratto di vaniglia puro

Come preparare i biscotti di polenta

Mentre preriscaldi il forno a 350°, mescola insieme in una ciotola la farina, la polenta e il sale. Con un mixer miscela il burro, lo zucchero e la scorza di limone a parte in un’altra ciotola. Usa una velocità medio-alta finché la miscela non diventa chiara e soffice.

A quel punto aggiungi l’uovo e il tuorlo d’uovo, uno per volta, usando il mixer per miscelare il tutto. Poi fai lo stesso aggiungendo la vaniglia e infine la miscela che avevi preparato con le farine. Otterrai una pastella che metterai in una saccapoche con punta a stella. Questa è per dare una forma particolare ai tuoi biscotti, ma puoi ovviamente usare altre punte per creare le forme che vuoi.

Ora non ti resta che “creare” i tuoi biscotti, versando con la saccapoche la pastella su una teglia rivestita con carta forno. Cuoci i biscotti finché non appaiono coi bordi dorati, i tempi variano dai 15 ai 20 minuti.

Una volta sfornati, lasciali raffreddare. Puoi consumarli accompagnandoli con un buon caffè espresso o una tazza di tè aromatico o anche con un bicchierino di vin santo o un amaro digestivo.

Buona preparazione e fammi sapere se ti saranno piaciuti!

Insalata di pomodori freschi all’aceto balsamico

Siamo in piena estate e abbiamo bisogno di mangiare cibi leggeri, soprattutto ortaggi e frutta di stagione, ma pur sempre cibi gustosi e salutari. A luglio ti ho dato qualche consiglio su alcuni piatti da preparare per pranzi estivi, dove le insalate erano regine.

Oggi ti parlo di un’insalata con un ingredienti che in questa stagione è quasi un classico, anche se si tratta di una pianta annuale: il pomodoro.

I pomodori da scegliere per l’insalata

Io ti consiglio di usare i pomodori ciliegini: hai presente quei pomodori piccoli e tondi? Sono una varietà del pomodoro di Pachino, divenuto da diversi anni un prodotto I.G.P. (Indicazione Geografica Tipica). Sono molto saporiti, hanno un basso contenuto calorico, sono freschi e favoriscono la diuresi.

O, in alternativa, i pomodori d’uva: sono pomodorini ovali, saporiti e anch’essi con poche calorie. Contengono inoltre vitamine e minerali.

Gli ingredienti per la tua insalata

  • Pomodori ciliegini o d’uva tagliati a metà, quanto basta per il numero di commensali
  • 10 foglie di basilico da tagliare a chiffonade o tritare
  • 3 cucchiai di aceto balsamico (quantità per 4 persone)
  • 3 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • 1 cucchiaino di sale
  • ½ cucchiaino di pepe nero

Insalata di pomodori freschi all’aceto balsamico

Come ho accennato, devi tagliare a metà i pomodorini, quindi mettili in un’insalatiera, aggiungendo il basilico.

A parte mescola in una ciotola l’aceto balsamico, l’olio d’oliva, il pepe e il sale. Quindi versa il condimento ottenuto nell’insalatiera. Puoi servire l’insalata a temperatura ambiente.

Quello che avrai preparato è un piatto semplice, con ingredienti comuni, ma con un sapore davvero deciso. Un piatto rinfrescante e saziante da consumare sia a pranzo sia a cena in questi giorni di afa.

Ti auguro buon appetito e… fammi sapere se avrai gradito quest’insalata!

Spiedini di verdure grigliate

Che ne dici di preparare una cenetta estiva, in questo agosto di gran caldo, a base di verdure? Verdure grigliate, per l’esattezza. Anzi, spiedini di verdure grigliate.

Di soliti sono più conosciuti gli spiedini di carne – da tempo sono entrati nelle golosità italiane gli arrosticini – o gli spiedini di pesce, cotti sulla brace o in padella. Ma anche le verdure posso essere cucinate con gli spiedini e ne nasce un piatto squisito e sfizioso, ideale per una serata.

Quali verdure usare per gli spiedini

Esistono verdure più adatte di altre per farne spiedini da grigliare? In realtà la quasi totalità delle verdure e dei vegetali in genere può essere cucinata alla griglia. Pensa per un attimo alle pannocchie di grano abbrustolite.

L’unica attenzione che devi avere è che le verdure scelte abbiano più o meno gli stessi tempi di cottura.

In questa ricetta puoi usare zucchine, peperoni, funghi e pomodori ciliegini (li abbiamo usati la volta scorsa per l’insalata all’aceto balsamico, ricordi?).

Per 5 o 6 persone prendi 2 zucchine da tagliare a fette non troppo sottili (ricorda che devi infilzarle sullo spiedino!), 2 peperoni tagliati a pezzi, alcuni pomodorini e funghi a tua scelta, che si possano tagliare in pezzi grossolani. Prendi anche una cipolla rossa da tagliare a pezzi.

E adesso prepara e cuoci gli spiedini di verdure grigliate!

Mescola questi ingredienti in una ciotola con dell’olio d’oliva e del sale, insaporendo il tutto con spicchi d’aglio tagliati a pezzettini, e infine aggiungi un pizzico di pepe nero.

Quindi prepara i tuoi spiedini alternando le varie verdure e mettili a cuocere in una griglia preriscaldata a fuoco medio-alto. In un quarto d’ora o poco più gli spiedini saranno pronti. Le verdure devono restare tenere, mi raccomando!

Che ne pensi di questa ricetta per una serata d’agosto?

Come fare il pane alle zucchine

Esistono vari tipi di pane: il pane all’olio, il pane integrale, il pane al latte e di segale, il pane azzimo e quello al malto e il pane di farina di tipo 0, 00, 1 e 2. Ma ci sono anche varietà di pane con ingredienti forse inusuali, come il pane alle barbabietole e alle noci, il pane alle carote e quello ai cereali.

Oggi ti parlerò del pane alle zucchine. Mai sentito nominare?

Ci sono diverse ricette di pane alle zucchine, alcune delle quali contengono molto zucchero o burro e olio non di qualità. Questa ricetta, invece, è fatta di ingredienti salutari.

Gli ingredienti per il pane alle zucchine

  • 300 grammi di farina semplice
  • 150 grammi di farina di grano integrale
  • ½ cucchiaino di sale
  • ½ cucchiaino di bicarbonato di sodio
  • ½ cucchiaino di lievito per dolci
  • 2 cucchiaini di cannella in polvere
  • 1 tazza di miele
  • 1 uovo
  • 1 cucchiaino di estratto di vaniglia
  • 250 grammi di zucchine grattugiate

Non è necessario pelare le zucchine: una volta grattugiate e cotte, la buccia perde la sua durezza. Per la quantità devi regolarti con la grandezza della zucchina: una zucchina di medie dimensioni, quando grattugiata, corrisponde a una tazza di circa 200 grammi.

Come preparare il pane alle zucchine

Inizia a mescolare in un recipiente le due tazze di farina, il sale, il bicarbonato, la cannella e il lievito. Poi versa dentro l’uovo, il miele e l’estratto di vaniglia finché tutto l’impasto non sarà ben amalgamato.

Quindi unisci le zucchine grattugiate e mescola fino a ottenere un unico impasto, poi versalo in uno stampo imburrato. Cuoci per circa 50-60 minuti nel forno preriscaldato a 180° (controlla la cottura con uno stuzzicadenti).

Questo buon pane è un’ottima alternativa al pane tradizionale, è nutriente, ha un sapore più completo e puoi consumarlo con qualsiasi piatto.

Lo preparerai? Fammi sapere se ti sarà piaciuto.

Cenare con cibi sani e leggeri

La cena è l’ultimo pasto della giornata: dopo ci aspetta una notte di sonno per ricaricarci e affrontare un nuovo giorno. Abbiamo visto come sia meglio pranzare con piatti freschi durante l’estate, così oggi parliamo di cena: una cena a base di cibi leggeri.

La sera è bene consumare piatti che ci permettano di dormire bene, che non ci appesantiscano, così da avere una buona digestione.

Vediamo allora cosa poter mangiare a cena per soddisfare la nostra fame e allo stesso tempo mantenerci leggeri.

Pollo in salsa di pesto al basilico

Questo piatto ti occuperà soltanto per mezzora. Puoi usare sia il petto di pollo sia le cosce disossate e senza pelle. In una padella fai cuocere il pollo assieme a pomodori secchi e pomodorini e al pesto al basilico.

È una ricetta mediterranea sana, senza glutine, che ti dà sia proteine sia fibre.

Insalata di cetrioli e carote al miele

Per questo piatto hai bisogno di:

  • cetrioli
  • carote
  • 1 cucchiaino di sale
  • aceto
  • 2 o 3 cucchiai di miele
  • 1 cucchiaino d’olio
  • 1 scalogno
  • coriandolo fresco
  • semi di sesamo

Taglia a spirale i cetrioli e le carote e mettili a scolare. Nel frattempo mescola per bene in un bicchiere il sale, l’olio, l’aceto e il miele. Quando le spirali di cetrioli e carote si sono asciugate, mettile in una ciotola e aggiungi il condimento. Prima di servire guarnisci il piatto con lo scalogno affettato, i semi di sesamo e il coriandolo.

Pollo con salsa al basilico e insalata di cetrioli e ravanelli

Per questa cenetta leggera hai bisogno dei seguenti ingredienti:

  • 1 petto di pollo
  • sale
  • 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • alcune foglie di basilico fresco tritato
  • 1 cucchiaio di senape
  • una tazzina di crème fraîche
  • 2 cucchiai di succo di limone
  • 1 cetriolo affettato sottilmente
  • alcuni ravanelli affettati sottilmente

Scalda a fuoco lento il petto di pollo con un pizzico di sale e l’olio finché raggiunge la doratura su ogni lato. Nel frattempo prepara la salsa, mescolando il basilico tritato con la senape e la crème fraîche. Condisci quindi l’insalata di cetrioli e ravanelli con succo di limone, sale e olio.

Appena il petto di pollo è cotto, servilo con la salsa e l’insalata.

E adesso dimmi: quale di questi 3 piatti ti stuzzicano per cena?

4 pranzi estivi… leggeri e rinfrescanti

Quando arriva l’estate, cucinare piatti caldi per pranzo è una vera tortura. Il nostro stesso organismo rifiuta tutto quel calore aggiunto alle alte temperature dell’aria. Per il pranzo dei prossimi giorni ti voglio segnalare alcune semplici ricette per preparare piatti da consumare freddi.

Insalata di basilico, patate e piselli

Poteva mancare un’insalata, tipico piatto estivo? È un piatto vegetariano, ricco di fibre.

Fai bollire le patate e poi aggiungi i piselli. Nel frattempo prepara anche delle uova sode. A parte mescola insieme una serie di ingredienti per la salsa: olio extravergine d’oliva, menta e basilico tritati, uno spicchio d’aglio grattugiato finemente, un cucchiaio di capperi. Adesso condisci le verdure calde con la salsa, quindi aggiungi le uova sode tagliate a metà e la lattuga.

Involtini di lattuga e tacchino

Questo piatto ha un basso contenuto di carboidrati, ma un sapore deciso.

Devi prendere del tacchino macinato e farlo cuocere con un po’ d’olio. Poi condiscilo con salsa di ananas, succo di limone e coriandolo fresco. Quindi metti il preparato in una foglia di lattuga a cappuccio, che fungerà da ciotola.

Insalata di pasta alla caprese

Un piatto mediterraneo, tipicamente italiano. È una ricetta davvero semplice e richiede pochi ingredienti: pomodori freschi, mozzarella, basilico, olio d’oliva e sale. Usa della pasta con cerali integrali, per migliorare la digestione. Appena la pasta è al dente, condiscila in una scodella e falla raffreddare prima di servirla.

Insalata di riso

Chi non conosce le insalate di riso? Ogni famiglia le prepara con ricette proprie, ma oggi ti parlo di un’insalata di riso salutare. Gli ingredienti sono: riso integrale, carote e cetrioli tagliati a pezzetti, cipolline, olio d’oliva, coriandolo fresco, limone, mezzo cucchiaino di sale.

Fai bollire il riso e poi lascialo raffreddare, quindi mescola per bene il condimento. Prima di servire aggiungi le foglie di coriandolo.

Allora, che preparerai oggi per pranzo?

Pagina 1 di 212